Pubblicato in: Recensioni

Destiny. Un amore in gioco

Titolo: Destiny. Un amore in gioco

Autore: Lindsey Summers

Casa Editrice: Newton Compton Editori

Genere: Young Adult

Pagine: 320foto_lindsey-summers_500x.png


Lindsey Summers ha cominciato a postare la sua storia su wattpad, che inizialmente si chiamava “The CellPhone Swap”. Dopo pochi capitoli aveva già collezionato centinaia di migliaia di lettori che volevano che scrivesse ancora, finché quei lettori sono diventati milioni e il suo libro è stato acquistato all’asta per essere pubblicato da Kate Egan, editor della trilogia “Hunger Games”.


     “Non le stava semplicemente dicendo i suoi sentimenti. Glieli stava mostrando. E questo significava tutto.”


Per Keeley sarebbe stato già un disastro aver preso il telefono sbagliato, l’ultimo giorno di scuola appena prima di partire per le vacanze estive. Ma il disastro si trasforma in una vera catastrofe quando scopre di aver preso per errore quello dell’odioso, egocentrico Talon, che tra l’altro è appena partito per il ritiro di football… con il suo telefono. Con riluttanza, i due decidono di inoltrarsi reciprocamente i rispettivi messaggi per una settimana. E così, giorno dopo giorno, Keeley inizia a conoscere un altro lato di Talon, che non le dispiace per nulla. C’è molto oltre la facciata dell’atleta sbruffone che la maggior parte delle persone vede. E inizia a esserci molto di più anche nel cuore di Keeley riguardo a Talon. Troppo. Messaggio dopo messaggio, riesce a esprimersi come non le era mai capitato, e sente che potrebbe davvero diventare la persona che ha sempre voluto essere. E quando i due finalmente, dopo sette lunghi giorni, si incontrano per scambiarsi i telefoni, scocca la magica scintilla. Ma, mentre Keeley ha giocato a carte scoperte, Talon nasconde un segreto che li riguarda. Qualcosa che potrebbe cambiare la loro relazione. E quando Keeley lo verrà a sapere, potrà fidarsi ancora di lui?


 

Come spesso accade ultimamente, anche il romanzo di cui sto per parlarvi,  ha come punto di partenza Wattpad sul quale ha riscosso moltissimo successo con il titolo : “The CellPhone Swap”. Avete capito di che libro sto parlando? Indovinato, “Destiny. Un amore in gioco” di  Lindsey Summers , edito dalla Newton Compton Editori che ringrazio di cuore per il graditissimo omaggio.

È quindi con immenso piacere che vi presento in  anteprima un grande successo del passaparola , diventato virale su Wattpad e apprezzato da un pubblico giovanile e non solo. Potete trovarlo in tutte la librerie dal 25 maggio.

In questa nuova era “social” dove tutto si svolge all’insegna dei social network, Lindsey Summers ci regala una storia d’amore in stile “High School”,  dove messaggi di testo e chiamate al cellulare sono l’unico contatto che i due protagonisti, Keeley e Talon, scambieranno, e che permetterà loro di scoprire lati sconosciuti dei loro caratteri e li farà innamorare.

Puoi innamorarti di qualcuno che non hai mai incontrato?

Una domanda che Keeley non si era mai posta, eppure, in poco tempo, diventa un pensiero costante e fisso nella sua mente.   Keeley vive una vita monotona all’ombra del fratello gemello, Zach, acclamato da tutti. Stella nascente e  quarterback della squadra di football della scuola. Il più popolare. Il più intelligente. Il più conosciuto. E mentre il fratello vive il sogno di ogni teenager, Keeley rimane ai margini da tutta la vita sperando di essere notata anche lei, un giorno.

Così, quando una sera, ritrova il suo nuovo telefono dimenticato in un locale, non si aspetta di certo la telefonata che le cambierà la vita. Di punto in bianco si accorge che quello non è il suo cellulare e che qualcuno deve averlo scambiato con il suo. Inizia così, di sera, al caldo nel suo letto, la conversazione più strana con il ragazzo più strano e arrogante che abbia mai conosciuto. I due decidono di scambiarsi il cellulare il prima possibile e nel frattempo l’uno passa all’altro i messaggi che arrivano nel proprio telefono. Inizia così un’ amicizia improbabile che presto diventa qualcosa di più. Un confrontarsi, un conoscersi, un prendersi in giro, uno scoprire se stessi attraverso gli occhi di qualcun altro. Qualcun altro che non hai mai visto, mai conosciuto, eppure che sembra proprio la tua metà mancante.

Keeley è dolce, intelligente e buona. E’ la classica ragazza della porta accanto, che tutti considerano un’amica perfetta ma che nessuno si sognerebbe di invitare a cena fuori.  Suo fratello Zach si è sempre approfittato della sua bontà almeno fin quando Talon entra nella sua vita, scombussolandola e aprendole gli occhi. Keeley inizia a porsi delle domande e a realizzare che, a volte, essere egoiste e volere qualcosa solo per sè è giusto e naturale. Keeley è un personaggio dinamico all’interno della storia e subisce una metamorfosi  radicale e naturale che risulta quasi inevitabile nell’adolescenza.

All’improvviso Keeley non è più  la ragazza invisibile. Qualcuno riesce a vederla, a comprenderla e addirittura a farla sentire desiderata, per la prima volta nella sua vita. Quel qualcuno è Talon. I due protagonisti di “Destiny” conoscono solo i loro nomi, nient’altro. Né la scuola in cui vanno, né l’indirizzo di casa né il proprio aspetto. Sanno solo quello che l’altro vuole che sappia e presto, questa inusuale i amicizia diventa qualcosa di più, qualcosa di unico e irripetibile.

DAm4gloXcAAixNn

Così, Trascorsa una settimana, i due finalmente si incontrano e Keeley non riesce a credere ai suoi occhi. Talon non è solo divertente, disarmante e intelligente. Talon è anche eccitante e sexy, tremendamente sexy. Ma qualcosa non va. Da dolce e divertente, Talon, subito dopo averla incontrata di persona, diventa freddo e scostante e sembra volerla  allontanare.

Talon è il grande mistero della storia. E’ arrogante, pieno di sé, divertente, intelligente, protettivo e sexy. La storia subisce una svolta quando tutto ciò che Keeley credeva di sapere su di lui, viene ribaltato . Da dolce diventa freddo. Da divertente diventa lunatico. Ma Talon è il mistero fatto persona, ragion per cui, quando si pensa di averlo compreso, di aver trovato l’ultimo tassello del puzzle della sua vita, si scoprono nuove sfaccettature del suo carattere, ragion per cui è impossibile non amarlo.

La trama è promettente ed originale. Da subito la storia presenta  un intreccio coinvolgente ed intrigante, tant’è che sono riuscita a leggere “Destiny” in meno di ventiquattro ore. La narrazione in terza persona non penalizza eccessivamente la storia anche se di tanto in tanto distoglie l’attenzione dalle vicende e dai personaggi. La narrazione risulta molto semplice, fluida, scorrevole, frizzante e divertente.  I personaggi principali sono ben descritti e suscitano empatia, è impossibile non amarli.

Il grande punto di domanda ruota intorno al personaggio di Talon e a tutti i controsensi che lo definiscono. Keeley si chiede chi sia, quale sia il suo segreto e perché sembra soffrire così tanto dietro una corazza di scherno e sorrisi.

La storia è appassionante, romantica ,divertente, fresca e originale . Malgrado possa sembrare banale, è in realtà ricca di messaggi importanti.

I temi centrali del libro sono la  vendetta e la redenzione. La Summers tratta  uno dei temi più scottanti dei nostri tempi con leggerezza e tatto ; la vendetta. Il messaggio che prova a mandare con “Destiny” è un messaggio estremamente importante: “La vendetta è pericolosa e bisogna agire a sangue freddo poiché le reazioni a caldo, il più delle volte portano solo danni e dolore”.

La Summers  con il suo stile allegro e fluido tratta argomenti anche ben più complessi e attuali che riguardano il mondo adolescenziale e non solo: la rivalità, il non sentirsi abbastanza in gamba da mostrare il proprio essere, la difficoltà di trovare il proprio posto nella società, la famiglia, le aspettative di cui tutti si sentono eccessivamente investiti che hanno il risultato di creare automi senza una propria personalità, al servizio dei più potenti.

Un libro pieno di messaggi importanti quello della Summers . “Destiny” ci insegna che l’idea che la nostra vita debba essere impostata secondo uno schema ben studiato e programmato non va bene. Ognuno deve essere l’artefice del proprio futuro e giudicare i ragazzi perché non hanno le idee chiare a diciotto anni è profondamente sbagliato.

Il libro merita senz’altro un giudizio positivo. Lo consiglio a coloro che cercano una lettura leggera e autoconclusiva, frizzante, sconvolgente e soprattutto scritta bene.

Stile: 7/10

Contenuto: 7/10

Piacevolezza: 7/10

Voto Complessivo: 7/10

Buona lettura!

Consu Tiralongo

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...