Pubblicato in: Recensioni

The Tower. Il Millesimo Piano

Titolo: The Tower. Il millesimo piano71Wbu+MdeAL.jpg

Autore: Katharine Mcgee

Casa Editrice: Piemme

Genere: Distopico

Pagine: 463

Katharine McGee è nata in Texas, laureata in Letteratura Inglese e Francese a Princeton, ha concluso gli studi con un MBA a Stanford. È durante gli anni vissuti nel minuscolo appartamento di New York che ha cominciato a fantasticare sui grattacieli e a scrivere . questo è il suo romanzo d’esordio, un successo annunciato, entrato direttamente al secondo posto della classifica bestseller del  New York Times alla sua uscita negli stati uniti. katharine-mcgee-10-author.jpg


Manhattan, 2118. New York è diventata una torre di mille piani, ma le persone non sono cambiate: tutti vogliono qualcosa, e tutti hanno qualcosa da perdere. La spregiudicata Leda, che brama una droga che non avrebbe mai dovuto provare e un ragazzo che non avrebbe mai dovuto toccare.

La viziata Eris, che dopo aver perso tutto in un istante vuole risalire, ma presto comincerà a chiedersi quale sia veramente il suo posto. L’intraprendente Rylin, che un lavoro ai piani alti trascinerà in un mondo – e in una relazione – mai immaginati: la nuova vita le costerà quella vecchia? Il geniale Watt, che può arrivare ai segreti di ciascuno e, quando viene assunto per spiare una ragazza, si troverà imprigionato in una rete di bugie.

E sopra tutti, al millesimo piano del Tower, vive Avery, disegnata geneticamente per essere perfetta. La ragazza che sembra avere ogni cosa, tormentata dall’unica che non dovrebbe nemmeno desiderare[UNSET].png


“Più in alto arrivi, più in basso cadrai.”

“La musica e le risate si stavano affievolendo al millesimo piano, la festa giungeva lentamente al termine e anche gli ospiti più resistenti barcollavano verso gli ascensori per scendere nei loro appartamenti. Le ampie finestre che andavano dal pavimento al soffitto erano quadrati di vellutata oscurità, ma in lontananza il sole stava sorgendo e tingeva l’orizzonte di rosa pallido venato di una sfumatura d’oro luccicante.

All’improvviso un urlo lacerò il silenzio, mentre una ragazza cadeva verso terra, il corpo che fendeva l’aria fresca del primo mattino.

In meno di tre minuti la ragazza si sarebbe schiantata sull’implacabile cemento della East Avenue.

Quando il sorvegliante trovò quel che restava del suo corpo, l’unica cosa che sapeva era che quella ragazza era la prima persona a cadere dal Tower nei venticinque anni da che era stato costruito. Non sapeva chi fosse, né come fosse riuscita a uscire all’aperto. Non sapeva se fosse caduta o fosse stata spinta o se, schiacciata dal peso di oscuri segreti, avesse deciso di saltar giù. “


Buonasera carissimi lettori,

dopo un mese di meritata pausa, il blog ritorna attivo con la recensione del romanzo d’esordio della brillante Katharine McGee.

“The Tower. Il millesimo piano” è il primo capitolo di una serie. Al momento, è ben noto solo il titolo del secondo libro uscito finora solo in lingua originale negli USA : “The Dazzling Heights”.

The Tower di Katharine McGee colpisce subito per la sua copertina dai colori accattivanti in cui spicca una torre dorata su uno sfondo nero come la notte.

La storia si svolge all’interno del Tower, un imponente edificio di ben mille piani che racchiude in sé, in uno scenario futuristico e distopico, la città di New York. Il Tower è organizzato in piani secondo il reddito dei cittadini. Ai piani bassi, denominati  “downtown“ vi sono i cittadini meno abbienti. Ai  piani intermedi, i “midtown”, risiedono  i benestanti e, alla fine, ai piani alti, gli “uptown”  risiedono  i cittadini con il reddito più alto, possessori delle tecnologie più avanzate e di ogni sorta di lusso.

La narrazione inizia con la caduta di una giovane donna dal millesimo piano, il più alto.  Iniziamo così a conoscere le cinque voci narranti del romanzo, cinque ragazzi che spalancano le porte delle loro case e permettono agli occhi indiscreti dei lettori di fare irruzione all’interno delle loro vite e che sveleranno segreti, intrighi, bugie e passioni.

Coloro che si accingono a leggere questo libro, saranno catapultati in un’avventura costernata da alti e bassi, amicizia e amore, perdita e dolore,  vendetta e ossessione. I cinque personaggi principali sono Avery, la ragazza geneticamente perfetta che risiede al millesimo piano del Tower, il più alto. È follemente innamorata di qualcuno  che non potrà mai avere. Leda, migliore amica di Avery, reduce da un’estate trascorsa in un centro di disintossicazione e determinata a raggiungere il suo obiettivo che però non vi svelerò. Watt, brillante hacker di midtown, un ragazzo che riesce a captare pensieri e segreti di chiunque grazie a Nadia, l’intelligenza artificiale che gli permette di raggiungere prestazioni psicologiche strabilianti, artificialmente impiantata nel suo cervello. Eris, amica di Avery, una delle ragazze dei piani alti che si ritroverà vittima di uno scandalo che la porterà a  perdere la vita che ha sempre conosciuto e le certezze che ha sempre avuto.  Infine c’è Riley, la ragazza di downtown che lavora duramente per mantenere sé  stessa e sua sorella minore, affidata alle sue cure.

Queste cinque voci vi porteranno alla scoperta di realtà differenti che si intrecciano e si scontrano in più occasioni. Katharine McGee è stata abilissima nel creare una storia accattivante ricca di segreti e intrighi. Cqx8hvyUIAAhILi.jpg

La genialità di questo romanzo è l’abilità dell’autrice di far cuocere i suoi lettori nel proprio brodo a fuoco lento , innescando una serie di meccanismi e dinamiche che preparano il lettore stesso al colpo di scena finale.

La lettura di questo romanzo è consigliata a chi ha amato la serie tv Gossip Girl, a chi vuole leggere uno young adult diverso dal solito, ambientato in una realtà futuristica e costellato di intrecci e segreti stile “Pretty Little Liars”.

The Tower è il romanzo perfetto per chi non disdegna quel tocco di thriller appena accennato che accende la curiosità e la mantiene alta fino all’ultima pagina, ma anche per chi vuole tuffarsi in un’avventura dove niente è quello che sembra e dove l’elemento sorpresa è sempre in agguato dietro l’angolo.

“The Tower” può essere considerato un Gossip Girl futuristico e distopico, ambientato in una generazione del futuro che tiene ancora molto alle gerarchie sociali. Con il giusto pizzico di thriller e mistero, “Il Millesimo Piano” riuscirà a conquistarvi come ha conquistato me.

L’autrice, con una pluralità di voci, dà vita al suo romanzo d’esordio, disegnando una società distopica in cui potere e denaro hanno un ruolo determinante. Niente di nuovo se non fosse per il modo in cui questi parametri evidenziano le differenze sociali.

The Tower è popolata da persone ambiziose e infelici, ben lontane dall’avere una vita perfetta. Il mondo tecnologico assiste ai continui errori degli uomini occupati a rincorrere denaro e vanità.

Tutto lusso, feste e divertimenti? Apparentemente sì, ma ben presto il lato oscuro dei personaggi richiama l’attenzione del lettore e diventa il protagonista del romanzo.

Ho amato l’idea della Torre come simbolo di un’umanità evoluta in tecnologia ma alle prese con i problemi della vita che inesorabilmente ti richiamano alla realtà. Il mondo descritto, ricorda un po’ un immaginario ed enorme vaso di Pandora.

La realtà descritta rappresenta l’elemento più inquietante di questa distopia proprio perché  una realtà fin troppo simile alla nostra. str2_cimcgee_ci_2-e1479987399246.jpg

I protagonisti diventano impotenti marionette volte solo alla protezione di un segreto. La perfezione fisica non dona felicità, si è al primo posto della popolarità ma i tormenti interiori persistono. Il conflitto creato dal dualismo: ”perfezione esterna e macerie morali”, rende il romanzo interessante ed intrigante.

Attraverso segreti e bugie, mi sono ritrovata a riflettere su come la natura umana sia capace di sconvolgere e frantumare i sentimenti.  Non vi è più una distinzione fra adulti e adolescenti poiché tutti, indipendentemente dall’età si comportano nello stesso, identico modo. Si gioca con la vita e non importa se si è al primo o al millesimo piano, sei costretto a giocare anche tu. In povertà o in ricchezza. La tragedia è dietro l’angolo. “The Tower” ci lascia con un dubbio che attanaglia le viscere: “ possibile che l’umanità sia così povera di sentimenti? Lo scopriremo nel prossimo capitolo della saga che spero arrivi presto!

Questo, è il libro che mette d’accordo tutti, perfetto per grandi e piccini, per gli amanti del romance e del thriller, ma anche per chi è alla ricerca di una storia fresca e pungente, zeppa di misteri e passioni proibite, che sappia sorprendere con un finale inaspettato.

Presto le avventure dei cinque protagonisti frutto della mente geniale della Mcgee, saranno protagonisti anche di un telefilm finanziato dalla ABC che presto sarà su tutti gli schermi.

Katharine McGee ha dato un nuovo volto alla città che non dorme mai, trasformando Manhattan in un’enorme torre di mille piani che si staglia verso il cielo. Maestoso e imponente, il Tower racchiude una sorta di città nella città, in cui la vita scorre veloce e in cui qualunque cosa sembra possibile. Chi vive al di fuori di esso lo guarda con reverenza, chi sta ai piani bassi spera di poter salire in alto e chi sta in cima, nasconde segreti inconfessabili.

L’unico aspetto immutabile della grande Mela, è la propensione dell’elite agli intrighi, ai drammi e ai giochi di potere. Le passioni proibite, i pettegolezzi, la voglia di stare sulle vette della scala sociale, non sembrano essere fuori moda nella futuristica New York della McGee, anzi. IMG-WEB-RM-THE_TOWER-1200x520.jpg

Con una narrazione fluida e diretta, Katharine McGee riesce a catapultare il lettore direttamente nel suo mondo distopico , rendendo la lettura di “The Tower. Il milionesimo piano” scorrevole e piacevole.

Leggere “The Tower – Il Millesimo Piano” è un’esperienza totalizzante, che non lascia scampo al vostro povero cuore.  Il fascino delle invenzioni che hanno rivoluzionato la vita degli esseri umani non può che avere ascendente sul lettore: a partire dai viaggi ad altissima velocità, che consentono di visitare il mondo in un una manciata di ore, proseguendo per i dispositivi che connettono costantemente gli esseri umani alla rete e ai relativi social.

Stile: 7/10

Contenuto: 7/10

Piacevolezza: 8/10

Voto complessivo: 7.5/10

Buona Lettura,

Vostra  Consu Tiralongo

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...