Recensioni

Non Basta Dirmi Ti Amo – Recensione

non-basta-dirmi-ti-amo_9579_x1000Titolo: Non Basta Dirmi Ti Amo

Autore: Daniela Volontè

Casa Editrice: Newton Compton Editori

Genere: Romance

Pagine: 310

Daniela Volonté è nata a Como, ha una laurea in Economia e Commercio e una in Scienze della Comunicazione, e tra l’una e l’altra ha lavorato come impiegata. Scrive per passione, ma lo fa a tempo pieno, perché vi dedica ogni minuto libero della giornata. Con la Newton Compton ha pubblicato “Buonanotte Amore Mio”, diventato subito un bestseller  ai primi posti delle classifiche, “L’amore è uno sbaglio straordinario”, “Non chiamarmi di lunedì” e “La meraviglia di essere simili”.


Trama:

Durante le feste, l’aeroporto JFK di New York è persino più affollato del solito. A causa delle abbondanti nevicate, poi, tutti gli aerei sono in ritardo, compreso quello che dovrebbe riportare Beatrice in Italia. Durante l’interminabile attesa, un passeggero ha un infarto e Beatrice si ritrova a soccorrerlo tempestivamente con l’aiuto di un uomo con una cicatrice sul viso. Si chiama Callan ed è di origine inglese. Seppure per poco, l’intensità di quei momenti li ha avvicinati, ma l’annuncio dei voli richiama entrambi alle proprie vite e Beatrice torna in Italia dal fidanzato, Matthias, che ha in serbo per lei un’inaspettata proposta di matrimonio. I preparativi la inghiottono, insieme ai conflitti con l’ingombrante suocera e con suo fratello, che non vede di buon occhio le nozze. Beatrice ha quasi dimenticato l’episodio all’aeroporto, quando riceve il messaggio di Richard, l’uomo che ha salvato: ha organizzato un weekend in Toscana con le due persone a cui deve la vita. In pochi giorni tutto cambia e Beatrice dovrà prendere decisioni difficili pur di seguire il suo cuore. Sarà pronta a lasciarsi andare?


Citazioni:

“Il suo corpo aderisce perfettamente al mio. È così vicina che mi dimentico di tutto, del mondo, di quello che è stato, di me. Il cuore mi rimbomba nel petto e lo sento ovunque.”

“La prima volta che l’ho vista a New York, mi ha colpito per il modo in cui mi guardava. Dritto negli occhi, non fissava altre parti di me. Era come se stesse cercando qualcosa, un piccolo dettaglio. Tutti quelli che mi vedono per la prima volta sono attirati subito dalle mie cicatrici, ma lei no. Beatrice vedeva oltre… alla ricerca di non so cosa.”

“Mi mancava l’idea di essere importante per una persona. Se fosse in mio potere, bloccherei il tempo, ma non ho la possibilità di farlo, perciò mi limito solo a rallentarne la corsa, assaporando ogni istante il più a lungo possibile.”


Opinione Personale:

Callan è un uomo ferito nel corpo e nello spirito, nonostante siano passati 5 anni dall’incidente che ha rivoluzionato la sua vita, non è riuscito a riprendersi veramente. Il suo corpo è guarito, seppur ricoperto da tantissime cicatrici, che gli ricordano in ogni momento il suo passato. La sua anima però  non si è mai rassegnata ad accettare l’uomo che era e che non sarà mai più, impedendogli di lasciar cadere la corazza che ha costruito per proteggersi e per tenere il mondo a distanza, soprattutto le donne che vanno benissimo per soddisfare i suoi “bisogni” fisici, ma che non sono capaci di prendere il suo cuore.

Tutto cambia quando , in un aeroporto newyorchese, incontra gli occhi chiari e limpidi di Beatrice, una ragazza che sta tentando di salvare un uomo colpito da infarto. Callan si precipita ad  aiutarla nel disperato tentativo di rianimare l’uomo ormai in fin di vita. In quel momento, Callan comprende che tutto il suo mondo sta per essere travolto dall’uragano Bea.

Beatrice è una ragazza con una vita normale, ha una bellissima famiglia alle spalle che la adora e che la ama, un ottimo lavoro in una casa di moda milanese ed un fidanzato, che è anche il figlio del suo capo, del quale è innamorata e ricambiata.

Beatrice , convinta dal fratello, decide di trascorrere le feste natalizie con la nipote che studia in America e lì, colpa di una tormenta di neve, rimane bloccata in aeroporto in attesa di tornare a casa. Durante l’attesa infinita in aeroporto, si  rende conto che un uomo sta collassando  e fa di tutto per soccorrerlo. In suo aiuto arriva il bel tenebroso Callan che, insieme a lei, riesce a far ripartire il cuore dell’anziano.

Dopo essersi accertati che l’uomo stesse bene  ognuno torna alla propria vita, convinti che sia stato solo uno dei tanti incontri destinati a non ripetersi ma, del tutto ignari , hanno appena salvato la vita a colui che sarà la chiave del loro futuro.

Dopo molti mesi, proprio grazie a quell’uomo, Beatrice e Callan si ritrovano e da quel momento, niente sarà più come prima.

Daniela Volontè  ha la capacità di incollarmi alle pagine dei suoi romanzi poiché le sue storie sono uniche, mai banali o scontate.

Gli eventi narrati nel libro sono talmente intensi da non poter fare a meno di provare empatia per i personaggi e le loro vicende.  Posso solo immaginare la difficoltà dell’autrice nel raccontare la storia di Callan, il suo passato e il suo presente sono molto complicati. Le cicatrici dell’anima sono molto più profonde di quelle visibili e molto più difficili da affrontare e curare. La Volontè è riuscita, con una sensibilità che solo lei possiede, a raccontare la  sofferenza ma soprattutto la rinascita di quest’uomo , riuscendo a renderlo reale.

teaser+non+basta+dirmi+ti+amo.jpg

Di questo romanzo ho apprezzato soprattutto il percorso intrapreso da Beatrice, che subisce una radicale trasformazione. Se all’inizio risulta per lo più vittima inconsapevole delle situazioni che la circondano, nel momento in cui molti segreti vengono a galla, tirerà fuori le unghie e lotterà contro tutti coloro che le hanno fatto del male. Inoltre riesce a far uscire dal proprio guscio Callan, che a causa del suo passato non vede da tempo la luce in fondo al tunnel. Sa quando avvicinarsi a lui e quando lasciargli i suoi spazi. Lo vede e lo ama nonostante tutto.

La Volonté fa riflettere, racconta personaggi difficili, che soffrono, ma che trovano la loro salvezza nell’amore.

Se avete amato “Buona notte amore mio” e “Non chiamarmi di lunedì” buttatevi a capofitto in questa storia che merita di essere letta.  Se avete voglia di una lettura leggera e spensierata con una buona dose di colpi di scena, questo libro fa per voi! La Volontè è sempre una garanzia per i cuori romantici..

Stile: 7/10

Contenuto: 7/10

Piacevolezza: 7 /10

Voto Complessivo: 7 /10

Buona Lettura.

Consu Tiralongo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...