Recensioni

Quel Desiderio Che Sa Di Cielo – Recensione

417Ng6rSfDL._SX347_BO1,204,203,200_.jpgTitolo: Quel desiderio che sa di cielo

Autore: Alessandra Loreti

Casa Editrice: Geeko Editor

Genere: Romanzo

Pagine: 140

Alessandra Loreti è grafica, illustratrice e scrittrice esordiente. Appassionata di life coaching e formazione. Ama tutto ciò che è attinente al mondo dell’arte e della comunicazione. La sua passione artistica l’ha condotta negli anni a formarla in ambiti diversi: si è qualificata come operatrice grafica pubblicitaria al liceo e ha continuato il percorso specializzandosi come graphic designer presso l’Accademia di Arti e Nuove Tecnologie. Successivamente si è  formata come illustratrice presso la Scuola Internazionale di Comics; e, nella stessa scuola, ha frequentato seminari sul pensiero e sulla scrittura creativa e sul mondo del fumetto . Collaborando come grafica presso il Centro Ricerche sulla Visione ha iniziato a realizzare nuovi progetti grafici, finalizzati allo sviluppo di sistemi compensativi per ragazzi con DSA; qui ha conosciuto maggiormente  il mondo della scuola e della didattica, riscoprendo verso l’argomento una grandissima passione. Ed è proprio questa passione che l’ha portata, recentemente, ad intraprendere un nuovo percorso di formazione nell’ambito del life coaching, con un approfondimento sull’intelligenza emotiva, tuttora in corso.

A Novembre 2016 è uscito il suo primo libro “Quel desiderio che sa di cielo”, in versione ebook, autopubblicato. Esattamente un anno dopo, novembre 2017, l’ebook è stato pubblicato con la casa editrice Geeko Editor.

chisono-300x300.jpg


Trama:

Cassandra è una giovane illustratrice, curiosa e sensibile, che decide di intraprendere un percorso di personal coaching per riscoprire se stessa e le sue possibilità: inizia così a scrivere un diario in cui annota con delicata attenzione tutti i dettagli e gli spunti che le sue giornate le offrono. Attraverso le pagine del diario il lettore si immerge nella quotidianità di Cassandra e scopre, a poco a poco, il suo affascinante modo di osservare la realtà, con curiosità e apertura verso gli altri, con semplicità e, allo stesso tempo, profondità, con un pizzico di ansia ma anche tanta voglia di mettersi in gioco e cercare di raggiungere “quel desiderio che sa di cielo”. Giorno dopo giorno, le parole della ragazza dipingono la crescente consapevolezza del suo personale percorso di crescita e di ricerca di spazi di libertà, bellezza e luminosità, nonostante le insicurezze che la confondono.

L’incontro con Marco, un ragazzo misterioso e magnetico, la sconvolge totalmente: attraverso il rapporto che intessono, Cassandra entra in contatto profondo con se stessa ed i suoi sentimenti. Riuscire a sfiorare la parte più nascosta di un’altra persona può mettere in discussione tutto, far vibrare l’anima e mettere di fronte alle proprie paure e alle sfide da affrontare. Cassandra capisce che, nonostante le tristezze e le difficoltà della vita, la forza con cui si crede in un sogno può aiutare a volare e a librarsi al di sopra di tutti i limiti che l’animo umano si impone. Perché l’amore per la vita è un viaggio tormentato che ogni giorno, attraverso ogni dettaglio e ogni possibilità, può condurre verso la felicità.

Una storia vibrante e fresca, accompagnata dalle splendide illustrazioni acquerellate di Chiara Topo, che riproducono i pensieri e i sentimenti della giovane protagonista, con tocco dolce e poetico. Attraverso uno stile empatico e lieve, il lettore si fa trasportare nell’interiorità colorata di Cassandra, ne esplora con leggerezza le emozioni e le inquietudini, riconoscendosi nella sua stessa voglia di vivere, tra paranoie e speranze.

Alessandra Loreti dona un libro che invita a riflettere e ad emozionarsi per le piccole cose di ogni giorno: un viaggio emozionante attraverso i sentimenti e le percezioni più intimi di una ragazza di oggi, con un invito ad amare noi stessi e il mondo che ci circonda, imparando ad accogliere tutte le sfumature che la vita ci offre.


Opinione Personale:

Il romanzo di cui vi parlo oggi è l’esordio letterario di Alessandra Loreti, realizzato in collaborazione con Chiara Topo.

Protagonista di “Quel desiderio che sa di cielo” è Cassandra, giovane donna che conserva un sogno nel cassetto: lavorare per una casa di moda in America.

Il libro è scritto in forma epistolare. Cassandra, reduce dalla rottura con il fidanzato storico, sentendosi depressa, decide di intraprendere un percorso di Life Coaching. Il suo coach, le consiglia infatti di iniziare a scrivere su un diario che, per un anno intero diventa il suo confidente più stretto, che accoglie insicurezze, gioie e dolori.26239623_1760286077611385_4317803808761610358_n.jpg

A poco a poco, Cassandra, scrivendo, lascia che il suo animo si liberi e voli oltre ogni barriera.

Nulla accade per caso, tutto ha un senso, così la vita di Cassandra inizia finalmente a prendere la giusta piega. Il suo percorso sarà difficile ma ne varrà la pena. Ogni pagina contiene in sè amore, dolore e, soprattutto, il desiderio di riuscire un giorno a volare.

 

Nonostante la sua brevità, che non ho apprezzato particolarmente insieme alla scelta dello stile epistolare, il racconto risulta a tratti coinvolgente e scorrevole. Mi ha spinto a riflettere su quanto nella vita sia importante lasciarsi andare e seguire i propri sogni, non preoccupandosi delle conseguenze. Mi ha fatto capire che è fondamentale stare bene con se stessi e volersi bene, ritagliandosi  anche solo dei piccoli momenti da dedicare alle proprie necessità.

nullaccadepercasopreview.jpg

Le tematiche portanti di “Quel Desiderio che sa di cielo” sono: il desiderio di liberarsi della paura di volare verso i propri sogni e a seguire la voglia di libertà, l’amicizia, l’amore e, soprattutto l’approccio alla vita e l’amore per se stessi perché dopo tutto, come la più vecchia delle frasi clichè su “Tumblr”, “La vita è come una fotocamera. Più sorridi, migliore è la foto”.

queldesideriochesadicielo9.jpg

Non sono presenti molte descrizioni dei personaggi all’interno del romanzo, ma le fantastiche illustrazioni, aiutano ad identificare ogni personaggio, a tal punto che, alla fine, riuscirete ad avere l’impressione di poter distinguere Marco o Andrea, nel bar sotto casa.

Non vi sono colpi di scena inaspettati né avvenimenti estremi proprio perché, la vita per essere interessante e degna di essere vissuta non ha bisogno di continui colpi di scena . Sono pagine che portano alla riflessione, dedicate alla comprensione dei propri sentimenti e alla risoluzione della domanda universale che da sempre accompagna l’uomo:  : “ Cos’è la felicità e cosa mi serve per essere davvero felice?”.

Una nota è doverosa per le illustrazioni di Chiara Topo che accompagnano benissimo l’opera. Realizzate in maniera magistrale. Riescono a trasmettere le emozioni che le parole non riescono a raccontare e, rappresentano senza dubbio  uno splendido accompagnamento visivo alla lettura.

Con una scrittura fresca e scorrevole, Alessandra Loreti ci regala un libro alle volte esageratamente dolce.

copertinafacebook5-1080x592.jpg

Sicuramente un romanzo poco impegnativo che lascia un messaggio molto positivo: “Credere sempre in sé stessi e nelle proprie potenzialità”. Lettura consigliata a coloro che si sentono particolarmente giù ed hanno bisogno di una spinta in più.

Stile: 6,5/10

Contenuto: 7/10

Piacevolezza: 6,5/10

Voto complessivo:7/10

Consu Tiralongo

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...