Recensioni

Luce Nell’Oscurità – Recensione

lucenell-oscurit.jpgTitolo: Luce Nell’Oscurità

Autore: Luca Marcello

Casa Editrice: Caravaggio Editore

Genere: Fantasy

Pagine: 126

Nato nel 1985, Luca Marcello, nonostante la provenienza da una famiglia composta per lo più da insegnanti, finisce per interrompere gli studi, dedicandosi alle sue passioni da autodidatta.Scrivere è l’unica cosa che sente di voler fare veramente. Inizia a buttare giù le prime pagine di “Luce nell’Oscurità”, il suo romanzo breve, che aveva appena 25 anni: solo 5 anni dopo, a causa di varie vicissitudini, il libro arriva a una conclusione.

Al momento, affianca al lavoro per una delle maggiori aziende di logistica il suo amore per la scrittura, nella speranza di poter raggiungere più persone possibile, perché comunicare è incontrare e viceversa, e ricongiungerci gli uni agli altri è, per quel che lui ne pensa, la cosa migliore che ci possa succedere.

33473556_194790224574513_368631807450546176_n.jpg


Trama:

Varnava è nato e cresciuto in un villaggio rurale della Serbia Centrale, isolato e ancora legato ad antiche tradizioni. Questo luogo, come molti altri, è sotto il dominio occulto di una casata nobile di antichissime origini, della quale si sa pochissimo, le cui linee di sangue si perdono tra le pieghe del tempo.

Il giorno della sua partenza coincide con l’arrivo di tali Signori oscuri al suo villaggio e, quindi, con la fine della sua esistenza vissuta, sino a quel momento, in attesa. Il futuro che aveva scelto per sé gli viene strappato via e, come spesso accade, la vita gliene riserva un altro del tutto inaspettato, ma grazie al quale il suo talento e le sue capacità, fuori dal comune, vengono allo scoperto, permettendogli di aiutare chi già da tempo ha imbracciato il fucile contro il Male che si insinua nel mondo.

Il ragazzo dovrà divenire un uomo accettando sé stesso e spingendosi oltre la linea che solo la lotta per la sopravvivenza ci obbliga ad oltrepassare.

Insieme a nuovi compagni compirà il viaggio che culminerà in un ritorno all’origine, lì dove verrà combattuta l’ultima battaglia.

Chi andrebbe verso la paura e la sofferenza, la morte, a disturbare un male tanto terribile quanto ignoto, una promessa d’orrore così̀ minacciosa?

Vanno loro, Varnava, il ragazzo che è cresciuto da solo, che ha avuto paura dell’ombra dentro di sé, che ne ha avuta nel vederla riflessa nel mondo intorno; Aleksej, che è andato avanti quando poteva restare indietro, che ha affrontato il pregiudizio e le sue apparenti certezze, e ha vinto, che non ha mai dimenticato né mai potrà̀ dimenticare; Ana, che ama la vita in ogni sua forma, che è scappata, ma poi è tornata, che è pronta a dare la vita per la famiglia che ha trovato; Kilian, che vincendo ogni battaglia è stato sconfitto, che ha perduto coloro che vivono per sempre nel suo cuore, che non ha parole, ma sogni che non può̀ esprimere; Emilijan, la cui storia non ci è dato conoscere, ma che mai si volterà̀ dall’altra parte, mai smetterà̀ di avanzare al loro fianco o davanti a loro, mai li lascerà̀ indietro, e mai smetterà̀ di amarla… Lontana in un ricordo, ma sempre con lui. […]


Opinione Personale:

“Luce nell’Oscurità” è il romanzo d’esordio fantasy di Luca Marcello, ambientato nella Serbia Centrale in un villaggio rurale il cui protagonista è Varnava;  ragazzo orfano di madre cresciuto con una donna sola e pazza.

Varnava decide così di fuggire dal suo villaggio per raggiungere Belgrado suo paese d’origine. Nel momento il cui intraprende il viaggio verso le sue origini, inizia ad essere percosso da sensazioni negative che si tramutano lentamente in un cattivo presentimento, al quale non sa dare un significato. Il ragazzo scoprirà successivamente che il suo cattivo presentimento era legato al fatto che Belgrado viene occupato dai Signori oscuri proprio quando lui decide di tornarvici in cerca di risposte. Inizia così il vero e proprio viaggio del protagonista; viaggio che si tramuta presto in una missione di salvezza per sé stesso e per il popolo del suo villaggio. Rappresenterà per Varnava la battaglia più importante della sua vita. Al suo fianco, vi saranno quattro ragazzi che già da tempo hanno intrapreso la loro missione contro il Male che, nonostante tutte le avversità, non lo abbandoneranno.

Il tema principale del romanzo è la lotta tra il Bene e il Male , tra Luce e Ombra, il tutto condito con una buona dose di metafore e citazioni tratte da grandi libri e serie tv quali “It” di Stephen King e “Streghe” serie televisiva cult andata in onda alla fine degli anni 90.

Non sono contraria all’utilizzo di citazioni all’interno dei propri scritti finché l’utilizzo estremo di continui riferimenti ad opere immense quali quelle appena citate, offusca l’originalità dell’autore . Non me ne vogliate, capisco bene che l’intento di Luca Marcello era quello di far percepire al lettore la sua ampia conoscenza in ambito Fantasy/Horror seppur la sua scelta di utilizzare continui riferimenti a grandi opere di questo genere, abbia contribuito a mettere in secondo piano la sua originalità e, a certi tratti, offuscarla.

L’autore scrive bene, è innegabile, la storia scorre fluida senza intoppi. I personaggi sono poco caratterizzati e, forse, la trama sarebbe dovuta essere leggermente più estesa. Luca Marcello aveva a disposizione un enorme potenziale. La storia ambientata in Serbia, confinante con la Romania, da sempre patria di Vampiri e creature provenienti dal regno degli inferi. Avrebbe potuto focalizzare più attenzione nella descrizione dei luoghi in cui si svolge l’azione piuttosto che alle citazioni da utilizzare.

Il Male nel romanzo non viene preso in considerazione in modo astratto, ma piuttosto come una presenza fisica-reale che penetra nelle venature del mondo sia culturali sia sociali. Il romanzo non si concentra solo sul presente e quello che accade durante esso ma si volge alla previsione di un futuro possibilmente drammatico ma che ha origini in un tempo passato quando il villaggio era sotto il dominio di una casata nobile la cui storia verrà narrata dai compagni di viaggio di Varnava.

A parte qualche piccola disattenzione, il libro si legge in modo fluido in quanto lo stile dell’autore risulta essere molto coinvolgente. La lettura offre parecchi spunti di riflessione quali ; l’eterno conflitto tra Bene e Male, lo società odierna e la difficolta di trovare il nostro posto al suo interno, il tema del viaggio come soluzione ai problemi quotidiani, che risulta essere solo un’illusione in quanto i problemi dell’uomo vagano insieme a lui ed infine;  il tema della lotta contro tutto e tutti per rivendicare quel posto nella società che spetta all’uomo ,di diritto, fin dalla nascita.

Confido nelle capacità dell’autore, il cui stile, con qualche piccolo accorgimento in più riuscirà a tenere milioni di lettori incollati alle proprie pagine. un romanzo d’esordio di tutto rispetto quello di Luca Marcello, al quale porgo i miei più sinceri auguri.


Stile: 7/10

Contenuto: 7/10

Piacevolezza: 6,5/10

Voto complessivo: 6,5/10

Buona Lettura.

Consu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...