2017

Buona sera miei carissimi lettori,

il nuovo anno si è insinuato nelle nostre vite da qualche giorno ormai e risulta al momento essere un nuovo anno carico di soprese e responsabilità, almeno per me.

Ho abbandonato il 2016 con un respiro di sollievo. Quello appena trascorso è stato uno degli anni più faticosi di tutta la mia breve seppur intensa esistenza. Un anno intenso il 2016, ricco di esperienze negative ma formative. Come nel più vecchio dei clichè, ho dovuto affrontare situazioni che non avrei mai immaginato toccassero anche me ma fortunatamente ne sono uscita, non illesa ma, tutto sommato, viva.

Sono cresciuta, ho scoperto dei lati di me che non avrei mai immaginato ma soprattutto ho scoperto una forza inaspettata. Ho acquisito consapevolezza di me stessa, dei miei valori, dei miei pregi, dei miei difetti e dei miei limiti, ma soprattutto ho acquisito consapevolezza della mia forza che credevo inesistente ma che nel momento più buio della mia vita è venuta a galla e ha deciso che così proprio non andava e mi ha fatta tornare a vivere.

Ancora una volta ho capito chi è al mio fianco e chi è destinato a rimanere e chi nella mia vita rappresenta solo un fuoco di paglia. Ho detto addio alla negatività e alla gente spazzatura. Il 2016 è stato l’anno che ho dedicato ad osservare le realtà in cui vivo, il 2017 sarà l’anno in cui inizierò finalmente a vivere pienamente ed intensamente. Avrei voluto scrivere molti più post ma sono stata impossibilitata da impegni scolastici e vari.

Si sa, il tempo è da sempre nemico dell’uomo.

L’anno appena trascorso non è stato però del tutto negativo, anzi. Ho iniziato a scrivere qui su papergirlinapapertown e sono andata oltre i miei limiti. Ho messo a nudo la mia anima, ho messo a nudo le mie paure e le mie insicurezze, ho scoperto che il mio modo di scrivere non solo è apprezzato ma addirittura capito, ho scoperto di essere apprezzata io come persona, la mia arte piace, così come il mio cervello e i miei pensieri. Quest’ultima è stata la soddisfazione più grande. Avere la certezza di essere davvero brava in ciò che fai e che ti fa star bene. Poi ovviamente c’è stata la collaborazione con sogni d’inchiostro, la scoperta di un’amore inaspettato per la filosofia ed infine la collaborazione con la casa editrice Newton Compton. Ma la più grande soddisfazione di quest’anno è data dall’apertura del mio blog e vorrei ringraziare tutti voi per questo, chi mi segue dagli arbori di papergirl e chi ha iniziato a seguirmi solo recentemente. Mi avete spronato a scrivere sempre di più, ad essere me stessa ed ogni giorno mentre scrivevo, scoprivo un pò di me stessa insieme a voi. La mia soddisfazione più grande siete voi che da mesi ormai sopportate i miei sfoghi adolescenziali ed esistenziali in modo confortevole senza mai giudicare e che vi accingete a darmi consigli in modo quasi materno. Un anno fa aprii questo blog, senza troppe pretese, iniziai a scrivere poi abbandonai e poi ripresi  quando mi resi conto che l’unico modo per curare la mia anima nera era scrivere di me e di ciò che mi capita e di come mi sento. Grazie a voi che mi leggete da ormai un anno. Ve ne sono grata, siamo una SQUADRA !!

Detto questo, avevo piacere di postare qui una riflessione che avevo scritto lo scorso anno, quando il 2015 si era trasformato in 2016 poichè riflette ancora una volta a pieno la mia prospettiva, dimostrando che la mia visione del mondo si è ampliata me che le idee di base sono sempre le stesse, godetevelo!

“365 giorni ovvero 365 pagine di un capitolo appena concluso del Grande libro della mia vita.
Non posso dire che questo sia stato l’anno più bello della mia vita nè Il peggiore in assoluto, ma una cosa la posso dire con certezza. Ho imparato che nei libri contano tutti I Capitoli, quelli brutti ,quelli felici, quelli difficili e quelli dolorosi. Ho imparato che sono proprio i capitoli  difficili e dolorosi che fanno la differenza rendendo il  libro più speciale, poichè da ogni esperienza negativa o positiva che sia, non ci sono nè vincitori nè vinti, ci sono solo esperienze che si accumulano, che ti rendono più forte e aperta al mondo.Detto questo, sono fiera della persona che sono diventata e che questo anno con tutte le persone che ne hanno fatto parte ha in un certo senso plasmato. Il 2015 pur non essendo stato l’anno più bello o il più speciale, ha contribuito a scrivere un capitolo della mia vita. Grazie a tutte le persone che ne hanno fatto parte!! Per ogni capitolo chiuso uno se ne riapre! Addio 2015 e benvenuto 2016! Non posso aspettarre di leggere l”opera finale

Addio 2016 e benvenuto 2017!

Buon anno nuovo a tutti voi e buon primo compleanno a Papergirlinapapertown ☺

a prestissimo,

la vostra Consularge

 

Annunci

5 thoughts on “2017

  1. Ricambio di cuore i tuoi auguri, e spero che continuerai a scrivere su WordPress anche nel 2017: il tuo talento come blogger (e come commentatrice) non deve andare sprecato. Ed è per questo che ho deciso di darti un meritatissimo follow.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...